Passo Monte Giovo da San Leonardo in Passiria


  • 19.7 km

    Distance

  • 689 m

    Min height

  • 2048 m

    Max height

  • 1359 m

    Δ height

  • Road

  • Rest

  • Effort

  • Fame



Il Passo di Monte Giovo, in tedesco Jaufenpass, collega Merano e la Val Passiria con Vipiteno e la valle dell'Isarco mediante una strada interamente asfaltata ma molto impegnativa e tortuosa; il valico era già frequentato in epoca romana e mantenne sempre notevole importanza fino alla costruzione della strada e poi della ferrovia del Brennero lungo la valle dell'Isarco tra Bolzano e Vipiteno; la strada moderna fu costruita nel 1912.

Alla base del paese di S.Leonardo in Passiria/St.Leonhard in Passeiertal (688m) si lascia a sinistra la moderna circonvallazione per il Passo del Rombo e si sale ad attraversare il centro, dove si trova una fontanella; si scende leggermente fino ad una rotonda, dove si lascia a sinistra la strada storica per il Passo del Rombo.
Si tiene a destra e si comincia a salire con forti pendenze uscendo dal centro abitato; dopo il 1° tornante a quota 737m si entra nel bosco con strada tortuosa e ben ombreggiata; si affrontano il 2° tornante a quota 787m ed il 3°; in corrisponenza del 4° tornante sorge l'albergo Schlossberg (960m) e presso il 5° tornante si trova un chiosco.
Si esce dal bosco e si penetra nella valle di Vannes correndo alti in costa mentre il torrente Valtina scorre molto più in basso nel fondovalle; presso il bivio per Coste la salita diventa più facile per circa 500 metri fino ad una galleria di 150 metri a quota 1163m; la strada incontra alcune case e risulta in questo tratto piuttosto stretta e tortuosa con continue curve.
Dopo il villaggio sparso di Valtina/Walten (1261m), di cui non si riesce ad individuare un centro, si supera la Gasthof Innerwalten (1382m) e si percorre un tratto di strada ampia e moderna superando il 6° tornante; si rientra nel bosco ed in forte ascesa si raggiungono il 7° e l'ottavo tornante, dopo il quale si aprono alcune radure che consentono di vedere in alto il tratto conclusivo del tracciato.
Dopo il 9° tornante a quota 1735m ed il 10° tornante si esce dal bosco e si attraversano con un lungo tratto in costa gli ampi pascoli della Malga del Giovo/Jaufen Alm fino a raggiungere l'ultimo tornante a quota 1957m; si lascia sulla sinistra il Rifugio Genziana/Enzian Hutte e si percorre l'impegnativo tratto conclusivo seguendo la cresta della montagna con numerose curve fino ad arrivare al passo, stretto intaglio nella costiera montuosa.
Vi sorgono due bar-ristoranti e si gode un ampio panorama su entrambi i versanti; sul versante meridionale si osservano i monti della Val Passiria sia nella parte bassa verso Merano sia nella costiera di confine con l'austriaca Otztal culimanti con l'Altissima/Hohe Wilde (3480m), la Cima delle Anime/Hint.Seelenkogl (3469m) e il Monte Principe/Hoher First (3403m) con i loro ghiacciai; sul versante settentrionale si vedono i monti della Val Ridanna e della zona di Vipiteno con vette elevate e molti piccoli ghiacciai.


The Passo di Monte Giovo, in German Jaufenpass, connecting Merano and the Val Passiria with Sterzing and the valley of the Eisack by a fully paved road but very challenging, and winding; the pass was already popular in roman times and always maintained great importance to the construction of the road and then rail of the Brenner pass along the valley of the Eisack between Bolzano and Vipiteno; the modern road was built in 1912.

At the base of the village of san Leonardo in Passiria/St. Leonhard in the Passeiertal (688m) on the left is the modern ring road to the Passo del Rombo, and salt to a cross in the center, where there is a fountain; it drops slightly until you reach a roundabout, where on the left is the historic road to the Passo del Rombo.
Keep to the right and begins to climb, with steep slopes out from the centre of town; after the 1st hairpin to share 737m enter the forest with a winding road and well shaded; you face the 2nd hairpin to share 787m and 3°; in correspondence of the 4th hairpin is the hotel Schlossberg (960m) and at the 5° curve, you find a kiosk.
It comes out of the woods and enters the valley of Vannes running high in the coast, while the stream Valtina flows far below in the valley, at the crossroads to the Coasts, the climb becomes more easy for about 500 meters to a gallery of 150 metres to share 1163m; the way he meets some of the houses and is in this section is rather narrow and winding, with continuous curves.
After the village spread of Valtina/Walten (1261m), of which you are unable to locate a center, it exceeds the Gasthof Innerwalten (1382m) and along a stretch of road is spacious and modern overcoming the 6° turn; falls in the forest and in the strong ascent you reach the 7th and eighth bend, after which there were some clearings that allow you to see the top of the stretch in the final track.
After the 9° bend to the share 1735m and 10° bend we come out of the wood cross with a longer stretch of coast, the wide pastures of Malga del Giovo/Jaufen Alm up to the last hairpin to share 1957m; you leave on the left the Rifugio Genziana/Enzian Hutte and take the challenging stretch the final, following the ridge of the mountain with a lot of bends until you get to the step, narrow notch in the coastal mountain range.
There are two bar-restaurants and you can enjoy a wide view of both sides; on the southern side are seen the mountains of the Val Passiria is in the lower part towards Merano is in the coastal border with the austrian Only culimanti with the High/Hohe Wilde (3480m), the Top of Souls/Hint.Seelenkogl (3469m) and the Monte Prince/Hoher First (3403m) with their glaciers on the northern side you can see the mountains of the Val Ridanna, and the area of Vipiteno, with high peaks and many small glaciers.

Map/Elevation

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page